Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Creativ educare - Associazione di volontariato

Ricerca

Cerca nel sito

Login

Immetti

Responsabile settore

Debora Manfredi
Tel. 0522873011
0522874051

Ti trovi in: Home page > PROGETTO Danzando il Futuro... Con i bambini d'Estate

PROGETTO Danzando il Futuro... Con i bambini d'Estate

DANÇANDO O FUTURO COM CRIANÇA NO VERÃO DIOCESI DI RUY BARBOSA-BAHIA (BRASILE) In occasione della recente uscita della terza edizione di STRA Bim Bum Bans, cofanetto DVD contenente bans, canti mimati e canzoni danzate e strumento privilegiato per la socializzazione e l’animazione dei gruppi, CREAtiv aderisce e sviluppa il Progetto “Criança no verão” dell’Associazione Culturale Moringa situata nella cittá di Miguel Calmon nello stato della Bahia.

 

CREATIVEDUCARE - ASSOCIAZIONE CULTURALE MORINGA-ACMOR
PRESENTANO il PROGETTO: 
DANZANDO IL FUTURO 
CON I BAMBINI, D’ESTATE  
DANÇANDO O FUTURO 
COM CRIANÇA NO VERÃO 
DIOCESI DI RUY BARBOSA-BAHIA (BRASILE)
IL CUORE DEL PROGETTO
 CREAtiv fin dalla sua fondazione ha sempre creduto nella sostenibilità di progetti di solidarietà e sviluppo educativo in diversi paesi del mondo. 
Dall’Italia alla Romania fino al Brasile attraverso il sostegno di progetti educativi e di sostegno alla persona, CREAtiv ha contribuito, attraverso gli strumenti del gioco, dell’animazione e della relazione educativa, allo sviluppo della creatività e dell’originalità di migliaia di bambini e ragazzi che negli ambienti dove vivono non trovano occasione per affermare le loro competenze e i loro desideri per realizzarsi.
Questo sostegno è rivolto anche agli educatori, formatori e operatori presenti in quei territori dove si “combatte” quotidianamente la povertà non solo economica, ma quelle povertà ancor più difficili da sdradicare: quelle di relazione, di conoscenza, dei diritti fondamentali per l’individuo.
Attraverso il progetto ci si propone di promuovere una formazione umana più completa dei ragazzi e delle ragazze coinvolti nelle attività, in modo da svolgere un’azione preventiva in relazione ai numerosi rischi sociali (microcriminalità, uso e spaccio di droga, prostituzione infantile, sfruttamento del lavoro minorile) a cui i beneficiari del progetto sono esposti.
In occasione della recente uscita della terza edizione di STRA Bim Bum Bans, cofanetto DVD contenente bans, canti mimati e canzoni danzate e strumento privilegiato per la socializzazione e l’animazione dei gruppi, CREAtiv 
aderisce e sviluppa il Progetto “Criança no verão”
dell’Associazione Culturale Moringa situata nella cittá di Miguel Calmon nello stato della Bahia, nel Nordest brasiliano, una delle regioni piú povere del Brasile coordinato dal missionario reggiano don Paolo Cugini.
Negli ultimi anni Don Paolo è riuscito a realizzare dei “Centri Estivi Educativi” sul modello consolidato di quelli italiani, che hanno visto la partecipazione di migliaia di bambini e ragazzi.
I centri estivi rappresentano per ogni bambino/ragazzo di ogni parte del mondo, una occasione qualitativamente unica per favorire lo sviluppo sociale, cognitivo e affettivo della propria personalità, che, così sostenuta, sarà sempre più in grado di smarcarsi e di agire fuori dagli ambienti di forte disagio.
E’ quindi importante che i ragazzi non solo ricevano un sostentamento materiale ma anche l’occasione di costruire dei percorsi di vita nei quali tutti, anche quelli considerati persone senza valore, potessero esprimere tutte le capacità e i talenti ricevuti.
Valorizzare nei centri estivi la danza popolare, la musica e l’espressione corpórea – talenti propri della cultura brasiliana presenti nei ragazzi -  aiutano a valorizzare l’autostima ed il loro senso di “cittadinanza”, a costruire da li in poi il loro futuro!
Stimolare le loro creativitá spesso sopite a causa della situazione di indigenza nella quale vivono: é questo il principale obiettivo del progetto.
In particolare le attività ludiche e ricreative restituiranno a questi bambini e bambine il diritto fondamentale al gioco di gruppo, requisito importantissimo per un armonico sviluppo psicofisico, troppe volte negato da condizioni di vita ai limiti della sopravvivenza. 
Tra poco è Natale ed è stato naturale pensare a sostenere questo progetto di formazione degli educatori e delle altre necessita del progetto attraverso Il cofanetto Stra Bim Bum Bans che tanto successo ha ottenuto in termini di gradimento e di critica tra operatori, genitori e insegnanti nelle 2 precedenti edizioni.
Per questo NATALE quindi aiuta tanti ragazzi brasiliani a
DANZARE IL FUTURO!
Per ogni cofanetto STRA Bim Bum Bans acquistato, CREAtiv donerà 1euro (2 euro per la confezione TRIPLO BIM BUM BANS) per sostenere il progetto in Brasile “DANZANDO IL FUTURO, CON I RAGAZZI D’ESTATE”. 
Tutto il devoluto sarà inviato a Don Paolo Cugini per il materiale  e le azioni che permettano il funzionamento del progetto che coinvolge 1500 ragazzi:
- Formazione degli educatori attraverso l’uso del cofanetto “Stra Bim Bum Bans”
- Acquisti dei prodotti alimentari per la merenda
- Acquisto di materiale didattico e ludico, materiale igienico
- Sostegno delle spese per locale per la realizzazione del progetto. 
IL PROGETTO NEL DETTAGLIO
Il partner del progetto 
L’Associazione Culturale Moringa (ACMOR) é nata nel 2005 nella cittá di Miguel Calmon, situata nello stato della Bahia, nel Nordest brasiliano, una delle regioni piú povere del paese. Moringa é il nome di una pianta che purifica le acque dei fiumi. Attraverso l’azione dell’Associazione ci si propone purificare la cultura della corruzione e della povertá presenti in modo significativo nel Nordest del Brasile.
 Nonostante il Brasile stia crescendo diventando attualmente la sesta potenza economica del mondo, la disuguaglianza sociale rimane il grande flegello di questo paese, dominato da una classe politica corrotta e da un sistema di leggi arretrate. 
In questo contesto é nata nel 2005 l’Associazione culturale Moringa con l’obiettivo di sconfiggere la mentalitá della povertá attraverso un’azione culturale costante diretta ai bambini, adolescetni e giovani. In questi anni l’ACMOR ha organizzato corsi parauniversitari, corsi di formazione politica, artigianale e artistica. Sul territorio l’ACMOR ha attiviato quattro bilbioteche creando collaborazioni con le scuole e i municipi locali.  Oltre a ció, l’ACMOR ha all’attivo una serie di progetti diretti ai bambini. Coordina tre case del minore e tutti gli anni promuove il progetto: Criança no verão.
Storia del progetto
La prima edizione del progetto Criança no verão é stata realizzata nl 2001 nella cittá di miguel Calmon. Coordinatori del progetto in questa prima edizione erano pe Paolo Cugini – allora parroco di Miguel Calmon – e Gianluca Guidetti, volontario del Centro Missionario di Reggio Emilia. Nella prima edizione il progetto fu realizzato negli undici quartieri poveri della cittá di Miguel Calmon coinvolgendo quasi mille bambini. Fu un’esperienza molto positiva che, peró, non continuó a causa dei tanti impegni dei due missionari coinvolti. 
La seconda edizione del progetto fu realizzata nel 2008 nella cittá di Tapiramutá – distante circa 70 km da Miguel Calmon – con un grande successo di partecipazione. Per la prima volta, infatti, furono coinvolti i bambini delle comunitá della zona rurale promovendo, in questo modo, l’integrazione tra bambini della cittá e della campagna. Nell’edizione successiva la proposta del progetto Criançan no verão venne presentata per la prima volta alle parrocchie di tutta la diocesi durante l’annuale Assemblea Diocesana. Nel 2009 il progetto venne realizzato nelle parrocchie di Tapiramutá e Ruy Barbosa, sede della diocesi e, nel 2010 e 2011 in altre due parrocchie. 
Obiettivi
Il principale obiettivo del progetto Criança no verõ é offrire uno spazio associativo e, allo stesso tempo, ludico e formativo per i bambini delle cittá di questa regione povera, che solitiamente d’estate, per mancanza di porposte alternative, vivono sulla strada. La proposta prevede momenti di preghiera, narrazioni, giochi, attivitá ricreative. Ogni anno il progetto viene strutturato sul tema della Campagna della Fraternitá, che é una proposta della Chiesa brasiliana per il tempo di quaresima. Nel 2012 il tema sará: Fraternitá e Salute. Tutti i giorni il progetto inizia con una preghiera e continua con una storia seguita da un momento di riflessione e da un’attivitá legata al tema della storia. Le storie narrate nel progetto sono prese da testi locali. Per il progetto del 2012 abbiamo deciso di utilizzare un testo di storie infantili scritto da un vescovo della nostra regione. La prima parte della giornata termina con la merenda. Nella seconda parte la fantasia e creativitá degli educatori si sbizzarisce proponendo danze, giochi di squadre e altre attivitá ludiche per aiutare i bambini a giocare assieme. Potrebbe sembrare la parte piú facile, ma in realtá é il contrario. Infatti, in contesti di povertá com’é quello presentato, nel quale i bambini passano molto tempo sulla strada, abituandosi a vivere senza regole e in continuo contatto con situazioni di marginalitá minorile (spaccio, furti, violenze, ecc.), far giocare assieme questi bambini é la grande sfida del progetto. Per l’esperienza accumulata in questi anni, anche attraverso altri progetti sempre direzionati ai bambini, crediamo che un quartiere povero e violento possa davvero cambiare grazie al cambiamento operato nei bambini. Stimolare le loro creativitá spesso sopite a causa della situazione di indigenza nella quale vivono: é questo il principale obiettivo del progetto. Per raggiungere ció dentro il progetto sono attivati momenti di danza (soprattutto la capoeira), canto, giochi di gruppo. 
Realizzazione
Il progetto Criança no Verão avviene tutte le mattine, dal lunedí al venerdi, dalle 8 alle 11,30 durante tre settimane del mese di gennaio, che corrisponde al mese di agosto in Italia. Dopo un primo mometo di accolgienza, i bambini del progetto sono invitati a raccogliersi per la preghiera. Nel testo previamente preparato dall’ACMOR, sono inserite una serie di preghiere specifiche per bambini. Viene comunque sempre dato spazio alla creativitá e spontaneitá. Subito dopo l’attenzione si dirige alla storia del giorno: una breve narrazione che deve provocare l’interesse dei bambini e il coinvolgimento nella riflessione. La merenda fa da spartiacque tra la prima e la seconda parte del progetto, nella quale vengono realizate attivitá ludiche, giochi di gruppo, dinamiche per stimolare le creativitá dei bambini e la capacitá di lavorare assieme. 
Ogni anno il progetto Criança no Verão viene presentato nell’Assemblea diocesana, che si realizza nella metá del mese di novembre, con la presenza del Vescovo, dei preti (una ventina), suore e laici. Il progetto ha cinque anni di vita e, sin’ora é stao realizzato in quattro parrocchie con ottimi risultati di partecipazione. 
Nelle parrocchie che decidono di realizzare il progetto solitamente é realizzato un incontro di presentazione dove vengono spiegate le varie attivitá, distribuito il materiale didattico raccolto, insegnato i nuovi canti (se ci fosse qualcuno esperto in bans potremmo inserirli nel progetto!) e orientato gli educatori sul modo di condurre il progetto.
Collaborazioni
Nelle cittá in cui viene realizzato il pregetto si tenta di coinvolgere il maggior numero di entitá: comune, sindacato, banche, commercianti, chiese, ecc. Il coinvolgimento é necessario soprattutto per ottenere il materiale  e le azioni che permettano il funzionamento del progetto: 
- Formazione degli educatori attraverso l’uso del cofanetto “Stra Bim Bum Bans”
- Acquisti dei prodotti alimentari per la merenda
- Acquisto di materiale didattico e ludico, materiale igienico
- Sostegno delle spese per locale per la realizzazione del progetto. 
Pe Paolo Cugini
Pintadas-Bahia, 8 novembre 2011

CREATIVEDUCARE - ASSOCIAZIONE CULTURALE MORINGA-ACMOR SOSTENGONO il PROGETTO: 

DANZANDO IL FUTURO CON I BAMBINI, D’ESTATE  

DANÇANDO O FUTURO COM CRIANÇA NO VERÃO - DIOCESI DI RUY BARBOSA-BAHIA (BRASILE)


Danzando il Futuro Banner 2011
 

IL CUORE DEL PROGETTO

CREAtiv fin dalla sua fondazione ha sempre creduto nella sostenibilità di progetti di solidarietà e sviluppo educativo in diversi Paesi del mondo. Dall’Italia alla Romania fino al Brasile attraverso il sostegno di progetti educativi e di sostegno alla persona, CREAtiv ha contribuito, attraverso gli strumenti del gioco, dell’animazione e della relazione educativa, allo sviluppo della creatività e dell’originalità di migliaia di bambini e ragazzi che negli ambienti dove vivono non trovano occasione per affermare le loro competenze e i loro desideri per realizzarsi. Questo sostegno è rivolto anche agli educatori, formatori e operatori presenti in quei territori dove si “combatte” quotidianamente la povertà non solo economica, ma quella ancor più difficile da sradicare: quelle di relazione, di conoscenza, dei diritti fondamentali per l’individuo.Attraverso il progetto ci si propone di promuovere una formazione umana più completa dei ragazzi e delle ragazze coinvolti nelle attività, in modo da svolgere un’azione preventiva in relazione ai numerosi rischi sociali (microcriminalità, uso e spaccio di droga, prostituzione infantile, sfruttamento del lavoro minorile) a cui i beneficiari del progetto sono esposti.


In occasione della recente uscita della terza edizione di STRA Bim Bum Bans, cofanetto DVD contenente bans, canti mimati e canzoni danzate e strumento privilegiato per la socializzazione e l’animazione dei gruppi, CREAtiv aderisce e sviluppa il Progetto “Criança no verão” dell’Associazione Culturale Moringa situata nella cittá di Miguel Calmon nello stato della Bahia, nel Nordest brasiliano, una delle regioni piú povere del Brasile coordinato dal missionario reggiano don Paolo Cugini.

 Negli ultimi anni Don Paolo è riuscito a realizzare dei “Centri Estivi Educativi” sul modello consolidato di quelli italiani, che hanno visto la partecipazione di migliaia di bambini e ragazzi.I centri estivi rappresentano per ogni bambino/ragazzo di ogni parte del mondo, una occasione qualitativamente unica per favorire lo sviluppo sociale, cognitivo e affettivo della propria personalità, che, così sostenuta, sarà sempre più in grado di smarcarsi e di agire fuori dagli ambienti di forte disagio.E’ quindi importante che i ragazzi non solo ricevano un sostentamento materiale ma anche l’occasione di costruire dei percorsi di vita nei quali tutti, anche quelli considerati persone senza valore, possano esprimere tutte le capacità e i talenti ricevuti.

Valorizzare nei centri estivi la danza popolare, la musica e l’espressione corpórea – talenti propri della cultura brasiliana presenti nei ragazzi -  aiuta a valorizzare l’autostima ed il loro senso di “cittadinanza”, a costruire da li in poi il loro futuro!Stimolare le loro creativitá spesso sopite a causa della situazione di indigenza nella quale vivono: é questo il principale obiettivo del progetto. In particolare le attività ludiche e ricreative restituiranno a questi bambini e bambine il diritto fondamentale al gioco di gruppo, requisito importantissimo per un armonico sviluppo psicofisico.

Danzando pannello 1

IL PROGETTO NEL DETTAGLIO Il partner del progetto L’Associazione Culturale Moringa (ACMOR) é nata nel 2005 nella cittá di Miguel Calmon, situata nello stato della Bahia, nel Nordest brasiliano, una delle regioni piú povere del paese. Moringa é il nome di una pianta che purifica le acque dei fiumi. Attraverso l’azione dell’Associazione ci si propone purificare la cultura della corruzione e della povertá presenti in modo significativo nel Nordest del Brasile. Nonostante il Brasile stia crescendo diventando attualmente la sesta potenza economica del mondo, la disuguaglianza sociale rimane il grande flegello di questo paese, dominato da una classe politica corrotta e da un sistema di leggi arretrate. In questo contesto é nata nel 2005 l’Associazione culturale Moringa con l’obiettivo di sconfiggere la mentalitá della povertá attraverso un’azione culturale costante diretta ai bambini, adolescetni e giovani. In questi anni l’ACMOR ha organizzato corsi parauniversitari, corsi di formazione politica, artigianale e artistica. Sul territorio l’ACMOR ha attiviato quattro bilbioteche creando collaborazioni con le scuole e i municipi locali.  

Oltre a ció, l’ACMOR ha all’attivo una serie di progetti diretti ai bambini. Coordina tre case del minore e tutti gli anni promuove il progetto: Criança no verão.
Storia del progettoLa prima edizione del progetto Criança no verão é stata realizzata nl 2001 nella cittá di miguel Calmon. Coordinatori del progetto in questa prima edizione erano pe Paolo Cugini – allora parroco di Miguel Calmon – e Gianluca Guidetti, volontario del Centro Missionario di Reggio Emilia. Nella prima edizione il progetto fu realizzato negli undici quartieri poveri della cittá di Miguel Calmon coinvolgendo quasi mille bambini. Fu un’esperienza molto positiva che, peró, non continuó a causa dei tanti impegni dei due missionari coinvolti. La seconda edizione del progetto fu realizzata nel 2008 nella cittá di Tapiramutá – distante circa 70 km da Miguel Calmon – con un grande successo di partecipazione. Per la prima volta, infatti, furono coinvolti i bambini delle comunitá della zona rurale promovendo, in questo modo, l’integrazione tra bambini della cittá e della campagna. Nell’edizione successiva la proposta del progetto Criançan no verão venne presentata per la prima volta alle parrocchie di tutta la diocesi durante l’annuale Assemblea Diocesana. Nel 2009 il progetto venne realizzato nelle parrocchie di Tapiramutá e Ruy Barbosa, sede della diocesi e, nel 2010 e 2011 in altre due parrocchie. 

 

Danzando Pannello 2
Obiettivi

Il principale obiettivo del progetto Criança no verõ é offrire uno spazio associativo e, allo stesso tempo, ludico e formativo per i bambini delle cittá di questa regione povera, che solitiamente d’estate, per mancanza di porposte alternative, vivono sulla strada. La proposta prevede momenti di preghiera, narrazioni, giochi, attivitá ricreative. Ogni anno il progetto viene strutturato sul tema della Campagna della Fraternitá, che é una proposta della Chiesa brasiliana per il tempo di quaresima. Nel 2012 il tema sará: Fraternitá e Salute. Tutti i giorni il progetto inizia con una preghiera e continua con una storia seguita da un momento di riflessione e da un’attivitá legata al tema della storia. Le storie narrate nel progetto sono prese da testi locali.

Per il progetto del 2012 abbiamo deciso di utilizzare un testo di storie infantili scritto da un vescovo della nostra regione. La prima parte della giornata termina con la merenda. Nella seconda parte la fantasia e creativitá degli educatori si sbizzarisce proponendo danze, giochi di squadre e altre attivitá ludiche per aiutare i bambini a giocare assieme. Potrebbe sembrare la parte piú facile, ma in realtá é il contrario. Infatti, in contesti di povertá com’é quello presentato, nel quale i bambini passano molto tempo sulla strada, abituandosi a vivere senza regole e in continuo contatto con situazioni di marginalitá minorile (spaccio, furti, violenze, ecc.), far giocare assieme questi bambini é la grande sfida del progetto. Per l’esperienza accumulata in questi anni, anche attraverso altri progetti sempre direzionati ai bambini, crediamo che un quartiere povero e violento possa davvero cambiare grazie al cambiamento operato nei bambini. Stimolare le loro creativitá spesso sopite a causa della situazione di indigenza nella quale vivono: é questo il principale obiettivo del progetto.

Per raggiungere ció dentro il progetto sono attivati momenti di danza (soprattutto la capoeira), canto, giochi di gruppo


Realizzazione

Il progetto Criança no Verão avviene tutte le mattine, dal lunedí al venerdi, dalle 8 alle 11,30 durante tre settimane del mese di gennaio, che corrisponde al mese di agosto in Italia. Dopo un primo mometo di accolgienza, i bambini del progetto sono invitati a raccogliersi per la preghiera. Nel testo previamente preparato dall’ACMOR, sono inserite una serie di preghiere specifiche per bambini. Viene comunque sempre dato spazio alla creativitá e spontaneitá. Subito dopo l’attenzione si dirige alla storia del giorno: una breve narrazione che deve provocare l’interesse dei bambini e il coinvolgimento nella riflessione.

La merenda fa da spartiacque tra la prima e la seconda parte del progetto, nella quale vengono realizate attivitá ludiche, giochi di gruppo, dinamiche per stimolare le creativitá dei bambini e la capacitá di lavorare assieme. Ogni anno il progetto Criança no Verão viene presentato nell’Assemblea diocesana, che si realizza nella metá del mese di novembre, con la presenza del Vescovo, dei preti (una ventina), suore e laici. Il progetto ha cinque anni di vita e, sin’ora é stao realizzato in quattro parrocchie con ottimi risultati di partecipazione. Nelle parrocchie che decidono di realizzare il progetto solitamente é realizzato un incontro di presentazione dove vengono spiegate le varie attivitá, distribuito il materiale didattico raccolto, insegnato i nuovi canti (se ci fosse qualcuno esperto in bans potremmo inserirli nel progetto!) e orientato gli educatori sul modo di condurre il progetto.


Collaborazioni

Pe Paolo CuginiNelle cittá in cui viene realizzato il pregetto si tenta di coinvolgere il maggior numero di entitá: comune, sindacato, banche, commercianti, chiese, ecc. Il coinvolgimento é necessario soprattutto per ottenere il materiale  e le azioni che permettano il funzionamento del progetto: - Formazione degli educatori attraverso l’uso del cofanetto “Stra Bim Bum Bans”- Acquisti dei prodotti alimentari per la merenda - Acquisto di materiale didattico e ludico, materiale igienico- Sostegno delle spese per locale per la realizzazione del progetto. 

Pintadas-Bahia, 8 novembre 2011

Progetto Benefico Strabimbumbans

Documenti

credits:e-project

I siti di creativ:

  • Creativ - il network delle idee
  • Iecr
  • animaeventi
  • creativ sociale
  • creativ menti
  • creativ learning method
  • creativ formazione